La mia prima esperienza al telefono erotico risale a parecchi anni fa, quando ancora non c’era Internet e questi numeri venivano pubblicizzati in televisione a tarda ora. Rimanevo incantato a vedere i movimenti sensuali delle ragazze che invitavano a telefonare e non nascondo che mi eccitavo tremendamente al punto da dovermi masturbare. Ero giovane e bastava poco per arraparmi, tuttavia mi sentivo frustrato perché mi trovavo solo con me stesso e non potevo condividere con nessuno la mia voglia di sesso. Ho provato a farlo con qualche amico e ho scoperto che anche loro guardavano di nascosto la televisione di notte nella speranza di beccare qualche film spinto o le ragazze mezze nude del telefono erotico mature. Dopo poco tempo è diventato un appuntamento fisso e l’indomani con i miei due migliori amici ci raccontavamo su quale canale c’era stata la pubblicità più sexy. Un fine settimana che non c’era nessuno a casa mia ho invitato entrambi i miei amici a passare la notte da me e abbiamo fatto il gran passo.

Dopo aver mangiato e abbondantemente bevuto, le chiacchiere si sono fatte spinte e ci è venuta a tutti una gran voglia. Di andare a puttane neanche a parlarne, eravamo tutti e tre squattrinati e oltretutto non avevamo mai avuto un’esperienza del genere. Non avevano neanche mai scopato con una ragazza, per cui l’idea di andare in discoteca l’abbiamo scartata immediatamente. La tv accesa in sottofondo ci ha fatto subito venire in mente il telefono erotico. È bastato fare un po’ di zapping per trovare un canale che mandava a ripetizione scene spinte con ragazze meravigliose che invitavano a chiamarle al telefono. Un po’ ridendo e un po’ facendo sul serio abbiamo deciso di provare, tutti e tre molto eccitati e anche un po’ alticci. Quando è stato il momento di prendere la cornetta in mano nessuno di noi aveva il coraggio di parlare, ma poi sono stato proprio io a dire con decisione: “basta, ora o mai più, se non ci togliamo questo sfizio di vedere se questo telefono erotico è vero oppure no non dormiremo tutta la notte”. Dopo qualche squillo invece di una voce registrata come mi aspettavo ha risposto una voce femminile molto dolce e carezzevole.

L’imbarazzo si è sciolto quasi subito, al punto che sono stato rapito dalla conversazione scordandomi completamente dei miei amici. Mentre loro ridacchiavano intorno a me io mi sono fatto serio, perché chi c’era dall’altro capo del telefono era una ragazza veramente simpatica, oltretutto con una voce molto simile ad una mia compagna di università. Pensando che avrebbe potuto essere proprio lei al telefono, la conversazione mi ha intrigato a tal punto che ho scacciato i miei amici che stavano cominciando ad incuriosirsi. Scostando dalla bocca la cornetta ho detto loro di lasciarmi in pace e di andarsene da qualche altra parte: se avrebbero voluto parlare con qualche ragazza dovevano aspettare. Non voglio raccontare come sia finita la serata perché è facile immaginarlo, nessuno di noi tre la potrà mai scordare. Da allora non posso più fare a meno del telefono erotico e sono passati tanti anni; oggi è molto più facile, con Internet e le nuove tecnologie si può parlare con ragazze di ogni genere a tutte le ore del giorno e della notte. Quando sono stanco e stressato e ho bisogno di svago, non mi resta che fare un numero di telefono che dall’altra parte ci sarà sempre una ragazza disposta ad ascoltarmi e a condividere con me un momento di passione.

La mia esperienza al telefono erotico